• 1
  • 2
  • 3

Principi etici e deontologici

L'hospice rispetta i principi guida del Sistema Sanitario Nazionale quali:

  • Il rispetto della Dignità Umana,
  • L'accoglienza del Bisogno,
  • L'osservanza dell'Equità,
  • L'adempimento alla Solidarietà.

Tali principi sono anche alla base di numerosi documenti costituzionali e sovracostituzionali della giurisprudenza nazionale e internazionale che fungono da guida per la presa in carico globale della persona malata in tutti i suoi aspetti esistenziali.
L’Hospice ha inoltre fatto propria la "Carta dei Diritti del Morente" Codice etico prodotto dal Comitato di Fine Vita che cita:

Chi sta morendo ha diritto:

  • A essere considerato come persona sino alla morte,
  • A essere informato sulle sue condizioni, se lo vuole,
  • A non essere ingannato e a ricevere risposte veritiere,
  • A partecipare alle decisioni che lo riguardano e al rispetto delle sue volontà,
  • Al sollievo del dolore e della sofferenza,
  • A cure e assistenza continue nell’ambiente desiderato,
  • A non subire interventi che prolunghino il morire,
  • A esprimere le sue emozioni,
  • All'aiuto psicologico e al conforto spirituale, secondo le sue convinzioni e la sua fede,
  • Alla vicinanza dei suoi cari,
  • A non morire nell'isolamento e in solitudine,
  • A morire in pace e con dignità.

Il malato è sempre al centro dell’assistenza. Tutti i sanitari mantengono con lui una comunicazione veritiera e dialogata, che tiene conto delle capacità, dei desideri e delle aspettative di ciascun paziente.