• 1
  • 2
  • 3

LE CURE PALLIATIVE

LE CURE PALLIATIVE 

L'etimologia della parola "palliativo" deriva da latino "pallium" – mantello e ci conduce alla leggenda di San Martino che donò parte del suo mantello a un mendicante per proteggerlo e aiutarlo.

Le Cure Palliative rispecchiano questo modo di farsi carico della persona fragile - malata facendosi carico dei suoi bisogni fisici, psicologici, assistenziali, spirituali, religiosi al fine di contenere il suo dolore globale.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.), le Cure Palliative "si occupano in maniera attiva e totale dei malati affetti da malattie croniche che non rispondono più a trattamenti specifici e la cui evoluzione è la morte".

Le Cure Palliative si fondano sui seguenti principi:

  • Affermano il valore della vita e considerano la morte come un processo naturale;
  • Non accelerano né ritardano il processo del morire e la morte;
  • Provvedono al sollievo dal dolore e dagli altri sintomi opprimenti;
  • Sostengono il malato nel restare attivo il più lungamente possibile;
  • Si fanno carico dei bisogni psicologici, emozionali, relazionali, spirituali e religiosi;
  • Supportano i familiari nell'affrontare la malattia del paziente e il lutto;

Rispondono alle diverse esigenze del malato e dei famigliari con equipe multiprofessionali formate e dedicate. Il team di professionisti che operano per migliorare la qualità di vita residua della Persona Malata e della sua Famiglia si compone di: medico, medico in medicina palliativa, infermiere, operatore socio sanitario, psicologo, fisioterapista, assistente sociale, assistente spirituale e relegioso.

Possono essere applicate anche in una fase precoce di malattia in termini di simultaneous care e NON SONO SINONIMO DI CURE TERMINALI.

L'Associazione Amici Hospice Pineta, OdV, agiste e promuove i dettami de:

  • Carta dei Diritti del Morente del Comitato Etico Fondazione Floriani, maggio 1999 Inserire linK
  • Legge 15 marzo 2010, n. 38 "Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore" (Gazzetta Ufficiale n. 65 del 19 marzo 2010) Inserire linK
  • Carta dei Diritti del Bambino Morente – Carta Trieste Fondazione Maruzza Lefebvre, ott. 2014 Inserire linK
  • Legge 22 dicembre 2017, n. 219 "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento.(18G00006) (Gazzetta Ufficiale n.12 del 16-1-2018) Inserire linK


PER SAPERE DI PIU' 
Se hai bisogno di maggiori informazioni consulta questi siti:
Ministero della Salute: www.ministerosalute.it
Agenzia Nazionale Servizi Sanitari: www.agenas.it
Società Italiana di Cure Palliative: www.sicp.it
Società Italiana di Psico-Oncologia: www.sipo.it
Federazione Cure Palliativ: www.fedcp.org
Fondazione Maruzza Lefebvre: www.maruzza.org
Fondazione Berlucchi: www.fondazioneberlucchi.org
European Association for Palliative Care, E.A.P.C.: www.eapnet.eu
Impactproactive: www.impactproactive.it

LE CURE PALLIATIVE E I DIRITTI DELLA PERSONA MALATA 

.........

Le iniziative

IL CONCERTO DE “I 60 RUGGENTI”

Appuntamento pre natalizio al Teatro al Miela dove, davanti ad un pubblico calorosissimo, si è esibito il famoso complesso de “I 60 Ruggenti” band triestina che ha adottato la nostra onlus e ci sostiene nelle nostre attività.
Grazie ai “60 ruggenti” insieme a “Il mio canto libero” abbiamo potuto acquistare gli arredi di una nuova stanza per i nostri malati.
Per saperne di più clicca qui

La beneficenza

PER AIUTARCI DIVENTA SOCIO

Con un contributo di 10€ diventi socio ordinario e con uno di 50€ diventi socio straordinario. Ogni piccolo aiuto per noi è importante.

VERSAMENTI, DONAZIONI, LASCITI TESTAMENTARI

Banca Cooperativa del Carso Via S. Spiridione Ts IT31F0892802204010000047065

ELARGIZIONI

  • presso il quotidiano il Piccolo di Trieste

  • presso il quotidiano Primorski Dnevnik

    mani

5x1000 dell’IRPEF

    • È possibile destinare il 5x1000 dell’IRPEF senza alcuna spesa aggiuntiva.

È sufficiente annotare il nostro codice fiscale 90090620320 nella sezione riservata al 5x1000 del modello 730 e del modello unico o CUD, oppure indicando al commercialista o al CAF la scelta della nostra onlus.

Un semplice gesto che per noi è molto importante!

Sostegno del volontariato delle organizzazioni non lucrative delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art.10, c1, lett.a del D.Leg, n.460.
Per informazioni maggiori consulta il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il volontariato

L’ASSOCIAZIONE AMICI DELL'HOSPICE PINETA ODV

I VOLONTARI 

Tutti i volontari, prima di essere operativi, partecipano a degli incontri di formazione strutturati in modo tale da garantire un bagaglio di conoscenze teorico-pratiche di base.

Sono presenti presso l'Unita di Cure Palliative –Hospice della Casa di Cura Pineta del Carso di Duino Aurisina e al domicilio per aiutare le persone malate nelle piccole necessità e per offrire un momento di conforto emozionale e svago.

Sono impegnati in differenti e molteplici attività quali:

  • aiutare il malato accolto presso l'Unità di Cure Palliative – Hospice al fine di migliorare la sua qualità di vita
  • aiutare il malato al suo domicilio nei suoi bisogni pratico assistenziali
  • aiutare ed educare la famiglia rendendola attivamente partecipe al programma assistenziale e sostenendola emotivamente
  • migliorare il confort alberghiero dell'Unità di Cure Palliative – Hospice
  • sensibilizzare la collettività sulla filosofia assistenziale delle cure palliative attraverso manifestazioni pubbliche
  • reclutare, formare e aggiornare i volontari non sanitari sia ospedalieri che domiciliari secondo recenti indicazioni normative
  • reperire fondi per sostentare tutte le attività sopra esposte.

IL GRUPPO GIOVANI

Studenti univeristari e Scout AGESCI TS

........................

 

Gli Studenti del Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico 

Da alcuni anni i giovani studenti svolgono il servizio sociale richiesto dell'organizzazione scolastica. Prestano la loro attività da Ottobre a Maggio, un giorno alla settimana gestendo numerose attività divisionali e musicali al fine di ravvivare il tempo della degenza.

ACCANTO AI VOLONTARI 

Aljosca con la sua fisarmonica intrattiene le persone accolte in struttura con dei semplici ma coinvolgenti intrattenimenti musicali per portare un sorriso, per regalare un ricordo.

 

 

Sottocategorie